FANDOM


Lega Italiana Touch Rugby
LITRugbyLogo
Anno di fondazione
2008
Sede Amministrativa
Este (PD)
Giurisdizione
Italia
Sito Web
www.rugbytouch.it
Presidente
Massimo Camerin
FotodeiFondatori

Foto dei Fondatori

La Lega Italiana Touch Rugby e' un'associazione sportiva dilettantistica nata il 29 marzo 2008 con l'obiettivo di sviluppare ed organizzare il movimento del touch rugby in italia.

Dalla presenza iniziale di 8 squadre iscritte a MaiDireMeta.it (il sito di riferimento per il touch rugby italiano) si e' passati in pochi mesi alle 19 attuali, ma soprattutto e' sempre piu' alto il numero di giocatori ed appassionati nelle varie squadre interessati a creare un movimento di questo sport legato al Rugby.



Soci Fondatori Modifica

  • Daniele Motta
  • Enrico Marabese
  • Ferdinando Simonetti
  • Mauro Colosetti
  • Massimo Camerin - Presidente
  • Paolo Trivellato - Vice Presidente
  • Pierpaolo Maratini
  • Renato Romito
  • Sabrina Gambarotto - Resp. Segreteria
  • Sergio Cosi
  • Valdemarco Cecchetto - Tesoriere

Consiglio Direttivo Modifica

Oltre ai soci fondatori il Consiglio Direttivo della Lega Italiana Touch Rugby e' stato allargato a:

  • Davide Stona (Asolo)
  • Angelo Ciacciarelli (Roma)
  • Daniele Mazziotta (Roma)
  • Mirella Mattia (Roma)
  • Alessandro Zizzola (Treviso)

Situazione internazionale Modifica

A livello internazionale esistono due correnti differenti per lo sport del Rugby Touch.

La prima, vede storicamente la sua nascita nei primi anni 70 ad opera della Touch Football Australia, come si puo' capire dal nome stesso dell'associazione in questa organizzazione nazionale australiana il Rugby e' stato lasciato in disparte a favore di una visione di sport a se' della disciplina del Touch (chiamato infatti Touch Football, Six Down o Footie). Da questo ramo del movimento naque nell'85 la Federation of International Touch che da allora si occupa della gestione del Touch a livello internazionale pur non essendo riconosciuta da alcun organismo internazionale sportivo.

I giocatori e dirigenti della prima ora, piu' legati al Rugby, diedero invece vita alla National Touch Rugby Australia piu' aperta a far giocare chiunque e meno puntata al professionismo caposaldo invece dell'altra associazione. Questa associazione pero' non creo' una federazione internazionale, preferendo seguire fino in fondo il percorso rugbystico organizzando incontri con altre nazionali e/o squadre, campionati, coppe senza le limitazioni imposte dalla neonata F.I.T.

L'Italia non ha ancora una federazione riconosciuta dalla F.I.T., la federazione internazionale di touch ma la Federazione Italiana Touch e' il riferimento per questa associazione internazionale in Italia.

Attualmente l'Italia partecipa con squadre e rappresentative locali piu' o meno estese nel territorio ai maggiori tornei internazionali.